Archivio    
N.1 luglio 2012 N.2 dicembre 2012 N.3 settembre 2013 N.4 agosto 2014 N.5 dicembre 2014 N.6 luglio 2015
 
N.7 luglio 2016 N.8 dicembre 2016 N.9 luglio 2017 N.10 dicembre 2017 N.1 luglio 2020
 
  Editoriale  |   Delegazione CNPI a Lourdes
Incontro con i Sindacati degli Albergatori
Pellegrinaggio Unitario CNPI a Lourdes  |   Momenti a Lourdes
 
 
 
   
  Durante Il soggiorno a Lourdes si è tenuto un incontro voluto dal C.N.P.I. con i rappresentanti dei Sindacati degli albergatori “Club des CHR di Lourdes” e dell’ “UMIH-65” seguito anche alle comunicazioni pervenute riguardo ad una “tassa Covid-19” che prevenderebbe aumenti importanti già per la stagione in corso 2020.
L’incontro svolto con toni collaborativi ha permesso anche di analizzare ed approfondire le direttive francesi relative al ricevimento dei gruppi nelle strutture alberghiere ed ai protocolli da seguire durante il soggiorno.
Oltre alla sanificazione della camera prima dell’arrivo dei nuovi ospiti, come già previsto da protocollo, abbiamo chiesto con fermezza la necessità di pulire le camere ed in particolare il bagno anche durante il soggiorno, cosa non prevista dalla maggioranza degli albergatori nell’ intento di seguire i “consigli” indicati dal protocollo della sanità francese.
Abbiamo anche chiesto di mantenere, per quanto possibile, le modalità di arrivo e partenza dei gruppi come gli scorsi anni facendo però attenzione ad evitare assembramenti superiori alle 10 persone alla reception dell’albergo. In alcuni casi ed in base all’ orario di arrivo dovremo accettare ritardi nella consegna delle camere dovuti alla necessità di sanificare ed arieggiare la camera per almeno 3 ore dal momento della santificazione all’ingresso del nuovo cliente.
Non sarà più previsto temporaneamente per quest’anno mantenere il servizio a buffet sia per la colazione che per i pasti ed ogni albergo dovrà provvedere a gestire con il proprio personale questo servizio in modo da evitare eventuali rischi di contagio.
È stato invece più duro e complicato far comprendere ai rappresentanti degli albergatori che il supplemento di 4 € per la mezza pensione e di 6 € per la pensione completa è assolutamente esagerato e inaccettabile. Sono stati portati anche esempi di strutture alberghiere in altre città che per avere clienti sono pronte ridurre le quote di soggiorno o offrire servizi supplementari, all’opposto di quanto si vuole fare a Lourdes.
Gli albergatori ci hanno evidenziato di dover far fronte ad aumenti importanti per seguire i protocolli nell’interesse della salute del loro personale e dei pellegrini. Gli abbiamo però risposto che pur comprendendo le loro difficoltà non possiamo riversare sulle organizzazioni e sui pellegrini.
 
 
Valid XHTML 1.0 Transitional
CSS Valido!