Archivio    
N.1 luglio 2012 N.2 dicembre 2012 N.3 settembre 2013 N.4 agosto 2014 N.5 dicembre 2014 N.6 luglio 2015
 
N.7 luglio 2016 N.8 dicembre 2016 N.9 luglio 2017 N.10 dicembre 2017
 
  Editoriale  |   Consiglio direttivo Roma: giugno 2014
Consiglio direttivo Firenze: novembre 2014
Assemblea Ordinaria Firenze 2014
Info - Pro memoria  |  Dialogo tra i Magi e Maria
 
 
 
   
  Giovedì 5 giugno 2014, presso la sede nazionale dell’UNITALSI in Roma, si è riunito il Consiglio Direttivo del CNPI. Don Luciano dichiara aperto il Consiglio Direttivo con un momento di preghiera, terminato il quale ringrazia il presidente UNITALSI per l’ospitalità e invita il segretario verbalizzante Cotroneo a leggere il verbale del Consiglio Direttivo del 25 marzo 2014, che è approvato all’unanimità dei presenti.
Don Luciano riprende la parola per sintetizzare insieme ai presenti la situazione trasporto a Lourdes con i treni e per questo fa intervenire Salvatore Pagliuca, per aggiornare tutto il Consiglio Direttivo della situazione.
Pagliuca riferisce di una riunione tenutasi, nello scorso mese maggio, con il sindaco, il Rettore e il Vescovo di Lourdes perché la situazione dei Pellegrinaggi a Lourdes con gli ammalati si può definire “tragica”. UNITALSI e SARP stanno tentando da Trenitalia “un noleggio esclusivo dei treni”; l’unica modalità che possa assicurare un futuro al trasporto ammalati a Lourdes con i treni è di pensare una “catena dei treni” così come, da anni, è stato avviato un processo simile per gli aerei: solo i treni in catena daranno la possibilità di ridurre i costi e di avviare una “collaborazione fondamentale” tra tutte le associazioni; di questo convincimento di una collaborazione fattiva dovranno essere convinti e promotori le associazioni, d’altronde appartenenti al CNPI, e i Vescovi.
Don Luciano ribadisce l’importanza di questa forma di collaborazione che salvaguarderà la “sopravvivenza” dei pellegrinaggi in treno; padre Giovanni Matera interviene per ribadire come questa collaborazione si dovrà rifare anche a una politica dei costi comuni per non andare incontro a problematiche economiche; Leonardo Panizzi interviene per sottolineare che oltre all’aspetto economico queste forme di collaborazione dovranno salvaguardare la qualità dei servizi da rendere ad ammalati e pellegrini, aspetto non secondario quando si affrontano viaggio di oltre trenta ore di treno. Don Luciano ribadisce un concetto molto caro al CNPI, cioè la salvaguardia dell’aspetto “pastorale” che potrà essere ancora di più il collante tra le associazioni appartenenti al CNPI. Vengono quindi definite le date dell’Assemblea elettiva del gennaio 2015, quindi esauriti i punti dell’O.d.G., si concludono i lavori.
 
 
Valid XHTML 1.0 Transitional
CSS Valido!